Nardò Today

Abbigliamento contraffatto, sequestrati 500 capi al mercato settimanale

L'operazione è stata condotta dalla guardia di finanza della Compagnia di Gallipoli presso il mercato settimanale a Santa Maria al Bagno e durante la festa de Crocefisso di Galatone. Sorpresi i venditori si danno alla fuga

 

NARDO’ – Sequestro di capi di abbigliamento ed accessori per la moda contraffatti. L’operazione è stata condotta dalla guardia di finanza della Compagnia di Gallipoli presso il mercato settimanale a Santa Maria al Bagno, marina di Nardò, e durante la festa de Crocefisso di Galatone. Sequestrati in tutto circa 500 capi di abbigliamento ed accessori recanti note griffe contraffatte.

In particolare, i finanzieri avevano notato alcuni extracomunitari intenti ad offrire i loro prodotti abilmente contraffatti agli avventori, cercando in tutti i modi di venderli nel più breve tempo possibile.  Alla vista dei militari, i venditori si sono alla fuga facendo perdere le proprie tracce tra la gente, abbandonando la merce ai bordi della strada.

Sono state sequestrate scarpe, maglie, occhiali da sole, foulard, jeans, giubbini e camicie, recanti noti marchi, che, in ragione delle modalità di confezionamento, della loro fattura, dei materiali utilizzati per la loro realizzazione risultavano contraffatte.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Il pigiama prende fuoco per la stufa a gas, ustionato un bimbo di 8 anni

    • Cronaca

      Indagine lampo dopo le tre rapine: blitz a "Panareo", scattano arresti

    • Cronaca

      Fanno esplodere la parete, ma la cassaforte resta integra

    • Offerte di lavoro

      Asl di Lecce, nuove assunzioni per il triennio 2016-2018: oltre mille posti

    I più letti della settimana

    • Scontro fra Suv e Ape, 63enne in codice rosso al "Vito Fazzi"

    • Fermati con il piede di porco: volevano rubare nel call center

    • Il pigiama prende fuoco per la stufa a gas, ustionato un bimbo di 8 anni

    • Fanno esplodere la parete, ma la cassaforte resta integra

    • Violentata dallo zio, per le perizie il racconto è attendibile

    • Prima unione civile anche a Nardò. Mellone sancisce il “si” tra due giovani

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento