Notizie da Nardò

Bus navetta gratuito del centro storico: nuove tappe in zona cimitero ed ex ospedale

Prorogato ed ampliato il servizio di mobilità nel borgo antico di Nardò per favorire gli spostamenti per chi non può accedere alla Ztl. Il percorso esteso anche fuori il borgo

NARDO’ - Bus navetta gratuito per circolare nel centro storico per chi non è autorizzato ad accedere dai varchi elettronici nella zona a traffico limitato, l’amministrazione comunale di Nardò conferma anche per il nuovo anno il servizio e lo estende anche su nuove direttrici consentendo i collegamenti anche nella zona del cimitero e dell’ex ospedale. È stato infatti prorogato il servizio gratuito di mobilità nel centro storico, che risponde alle esigenze di chi ha bisogno di spostarsi nell’area antica della città in maniera facile, veloce e sostenibile. Un servizio che il Comune ha messo a punto a supporto del regolamento sulla zona a traffico limitato e le aree pedonali, che, salvo gli autorizzati, non consente l’ingresso di veicoli a motore nell’area antica della città.

“Rinnovo l’appello a usare la navetta” dice in merito l’assessore alle Attività produttive e al turismo Giulia Puglia, “che è al servizio di chi vuole raggiungere l’ufficio postale, le chiese, gli esercizi commerciali, nonché i residenti del centro storico, oggi anche il cimitero e l’ex ospedale. Un servizio gratuito, utile e comodo, che in tanti hanno imparato ad utilizzare in questi mesi”.

Si continuerà dunque a viaggiare a bordo del minibus elettrico da 14 posti che parte dal varco di corso Garibaldi ogni 25 minuti circa (dalle 8:30 alle 12:30, dal lunedì al sabato) lungo un percorso che prevede fermate, adeguatamente segnalate, presso l’ufficio postale, la basilica cattedrale, piazza Salandra, piazza San Domenico, il castello, la Porta di Mare e piazzetta San Matteo, ma che, al bisogno, fa anche fermate intermedie. Un servizio che è stato molto gradito dai cittadini, soprattutto anziani e dai non autorizzati al transito. Utile anche il servizio aggiuntivo per il trasporto di pacchi da e per l’ufficio postale, anche su prenotazione, che ha consentito a molti di evitare le fatiche di un trasporto a mano o i disagi di dover utilizzare un mezzo autorizzato e non in proprio possesso.

Ma la novità del 2020 è, come accennato, l’allungamento del percorso verso due fermate all’esterno del centro storico, presso il cimitero comunale e il presidio territoriale di assistenza (ex ospedale) di via XXV Luglio, deciso per venire incontro alle esigenze di tanti utenti, soprattutto della terza età. È possibile avere ulteriori informazioni sul servizio navetta ai recapiti telefonici 0833/836928 e 327/7513787.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Nell’ottica di venire incontro sempre di più alle esigenze degli utenti” fa sapere l’assessore alla Polizia locale e al centro storico, Bernaddetta Marini, “abbiamo deciso di allungare un tantino il percorso e consentire a tanti, soprattutto anziani, di raggiungere due luoghi frequentati come il cimitero e il Pta. Un altro piccolo passo in avanti verso una città amica dei pedoni e delle biciclette e verso un centro storico in cui c’è finalmente il piacere di camminare a piedi e godere della bellezza di questa area”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento