Notizie da Nardò

Legano a un palo il proprio cagnolino e fingono che la responsabilità sia di sconosciuti

È accaduto nella centrale via XX Settembre, a Nardò. La coppia denunciata per abbandono e false dichiarazioni

Il cagnolino legato a un palo.

LECCE – Era il loro amico a quattro zampe, fino a quando hanno deciso di disfarsene. Una coppia di Nardò ha infatti legato il proprio cagnolino a un palo della luce, peraltro in pieno centro, per poi far ricadere su ignoti la responsabilità del gesto. Ma i due sono stati identificati e denunciati per abbandono di animale e false dichiarazioni.

L’episodio nelle ultime ore, nella centrale via XX Settembre. Il cagnolino, un meticcio, è stato segnalato alla polizia locale, sopraggiunta assieme alle guardie zoofile “Agriambiente” e al personale della Asl. Risalire alla coppia proprietaria è stato semplice, ma quest’ultima ha negato le responsabilità, attribuendo il gesto a sconosciuti.  Al termine degli accertamenti, è scattata la denuncia in stato di libertà nei confronti dei due coniugi. Al momento, l’animale è stato preso in consegna dal personale della Asl, in attesa di sviluppi.

 “Anche sul fronte degli abbandoni - commenta il consigliere delegato al randagismo Gianluca Fedele - l’attenzione è visibilmente più alta rispetto al passato e questo episodio lo dimostra. Stiamo facendo un gran lavoro sia sugli abbandoni in strada che sul triste fenomeno del traffico di cucciolate, che vengono portate da altri comuni sul nostro territorio e abbandonate meschinamente. Il lavoro della polizia locale, della Asl e delle Guardie zoofile, che ringrazio infinitamente, darà altri risultati nell’opera di contrasto agli abbandoni”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tampona un autoarticolato, donna di 57 anni muore intrappolata

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento