Notizie da Nardò

Un quintale e mezzo di materiale esplodente nel camion: indagato pregiudicato

La scoperta da parte della polizia stradale nel pomeriggio di sabato, all’uscita del casello autostradale Bari nord. Denunciato il 31enne, fermo amministrativo per l’autocarro

L'autocarro fermato nel Barese.

LECCE  - Lo stock era evidentemente destinato alla vendita durante le festività natalizie. Bloccato al casello autostradale per un controllo sul carico e trovato con oltre 145 chili di materiale esplodente: indagato un pregiudicato neretino.  Si tratta di P.A.M., un 31enne nativo di Nardò, ma residente a Caprarica di Lecce, fermato dagli agenti di polizia stradale di Bari. L’episodio nel pomeriggio di sabato, all’altezza del casello Bari Nord. Il personale della Polstrada ha notato un furgone che usciva dall’A14 e lo ha fermato per un controllo. All’interno del mezzo, fuochi d’artificio per il peso totale di 145 chili e 265 grammi.

Di tutto il materiale pericoloso, il 31enne non è stato in grado di fornire i documenti di trasporto. È stata pertanto approfondita una verifica da parte del Nucleo interregionale artificieri della questura di Bari per poter procedere alla messa in sicurezza e alla quantificazione dell’intero materiale esplodente trasportato. Al termine dell’accertamento il materiale, suddiviso in ben 81 colli, è stato posto sotto sequestro.

Il 31enne, oltre ad essere denunciato in stato di libertà, è stato anche sanzionato per le violazioni amministrative al codice della strada: il furgone preso a noleggio, infatti, ha violato le prescrizioni della normativa inerente il trasporto di merci pericolose. Dalla verifica è  risultato  privo delle istruzioni scritte in casi di incidenti e emergenze, di estintori obbligatori, dei documenti di trasporto. Il camion utilizzato per il trasporto è stato posto a fermo amministrativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Violentò la figlia e nacque una bambina: il padre condannato a 30 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento