Notizie da Nardò

Dopo le intossicazioni coi funghi, le multe: beccati in 5 a Porto Selvaggio

Sanzioni per un totale di 500 euro, a Porto Selvaggio, dopo l’intervento delle guardie zoofile del posto. Sequestrati anche cinque chili di prodotto, consegnati alla Asl per la distruzione

I funghi confiscati a Nardò.

NARDO’ – Nonostante i recenti casi di intossicazione di interi nuclei familiari, c’è chi si reca a raccogliere funghi in aree vietate e pur non avendo autorizzazioni.  In cinque colti sul fatto, a Nardò: stavano raccogliendo funghi nella zona di Porto Selvaggio. Multati dalle guardie zoofile. È andata male a cinque cercatori di funghi sorpresi ieri, nell’area protetta dello Ionio: gli operatori  neretini hanno confiscato il bottino e sanzionato i cinque.

Il parco è una delle mete predilette di persone a “caccia” dei preziosi funghi, pur essendo vietato. I cinque cercatori sono stati colti sul fatto e sanzionati per un totale di oltre 500 euro. I funghi, cinque chili in tutto, sono stati portati presso il Servizio micologico della Asl di Lecce, dove saranno distrutti. Le persone fermate, peraltro, non erano in possesso del patentino di abilitazione alla raccolta.funghi confiscati-2

In questi casi le sanzioni sono abbastanza severe: è infatti  prevista l’applicazione di un minimo di 77,46 euro che aumenta in base alla quantità di funghi raccolti. Qualche altro cercatore, incurante del divieto, è fuggito alla vista delle guardie zoofile abbandonando quanto già raccolto. Sempre durante l’intervento di ieri mattina, le guardie zoofile neretine hanno controllato anche alcuni passanti in compagnia dei propri cani e due di loro non erano dotati di microchip. In questo caso i proprietari sono stati diffidati per iscritto a provvedere entro 15 giorni, pena una sanzione di 77 euro.

Soltanto nella giornata di Ognissanti, dopo il pranzo, in dieci sono finiti in ospedale per una intossicazione dovuta all'ingerimento di funghi velenosi. E non è tutto. Appena cinque giorni dopo, infatti, altri casi anche nel basso Salento, a Taviano, dove altre due famiglie del luogo sono state accompagnate per dei controlli nell'ospedale di Gallipoli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Neanche quattro funghi si possono raccogliere

  • Finalmente una bella notizia!!

    • Sig. Benito se Lei legge solo le notizie della sezione cronaca è chiaro che raramente ne troverà qualcuna "bella" ma Lecceprima come credo Lei sa ha diverse sezioni sicuramente altrettanto interessanti.

Notizie di oggi

  • Politica

    “Un sindaco da solo non cambia la città. Piazzale Cuneo ce lo insegna”

  • Politica

    “Per me voto disgiunto da tutte le coalizioni”. La scommessa di Adriana

  • Cronaca

    Suicida in cella d'isolamento, la madre denuncia: "Mio figlio doveva prendere farmaci"

  • Cronaca

    Raid contro lo stand della Lega allestito in piazza, denunciati in sette

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

Torna su
LeccePrima è in caricamento