Notizie da Nardò

Intimidazione a Nardò: ordigno rudimentale davanti allo studio di un avvocato

Una bomba carta è stata piazzata poco prima dell'alba, alle 4,30, all'ingresso di uno stabile

Lo studio in via Giuseppe Verdi.

NARDO ‘ – Un’intimidazione ai danni di un famoso avvocato: un ordigno è stato piazzato davanti alla porta dello studio legale di Franco Orlando. Si tratta del professionista che difese Giovanni Vantaggiato, l'autore dell'attentato della scuola "Morvillo-Falcone" di Brindisi, che costò la vita alla giovane Melissa Bassi, nel 2012.

E’ accaduto intorno alle 4,30, al civico 26 di via Giuseppe Verdi, a Nardò. I danni sono stati provocati alla porta di ingresso e alla vetrata di quella interna, ma il valore è ancora in fase di quantificazione. Dai primi rilievi, effettuati negli istanti successivi alla deflagrazione, l'ordigno sarebbe stato posizionato accanto alla maniglia del portone.

Sul posto, per i rilievi e gli accertamenti, gli agenti di polizia del commissariato locale, guidato dal vicequestore aggiunto Pantaleo Nicolì. Ascoltato dagli investigatori, il legale ha escluso legami con  le vicende di Vantaggiato e si è detto amareggiato più per l'aspetto morale del gesto, che per i danni materiali che i malviventi gli hanno arrecato. L'indagine, intanto, è stata avviata dagli inquirenti, ma è resa complessa dall'assenza di videocamere nelle vicinanze. Ma non è escluso che, visionando i filmati di quelle posizionate nelle strade adiacenti, si possa risalire all'autore. O ai responsabili.

IMG_20170308_111013-2"No alle intimidazioni e ad ogni forma di violenza: profondo sdegno, ferma condanna per il gesto, sincera e partecipata solidarietà al collega colpito". Così l'avvocato Salvatore Donadei, presidente di Camera civile salentina, dopo l'episodio della notte. "L'atto, già di per sé grave, è tanto più inquietante per le modalità, di carattere mafioso, che ne caratterizzano la dinamica", aggiunge Donadi. "La speranza è che gli inquirenti consegnino in tempo brevi gli scellerati autori alla giustizia". Orlando è peraltro un associato dell'associazione Camera civile,

L'avvocato Donadei invita "tutte le Istituzioni, politiche e non, ad intraprendere ogni iniziativa utile a smontare sul nascere forme di delinquenza e violenza, che andando a colpire lo studio professionale di un operatore del Foro, attentano all'intera categoria e, sopratutto, alla funzione esercitata dall'avvocatura, e costituzionalmente tutelata".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tampona un autoarticolato, donna di 57 anni muore intrappolata

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento