Notizie da Nardò

Il sindaco Marcello Risi vara il rilancio: nella squadra di governo entra Natalizio

Dopo l'azzeramento della giunta deciso dal sindaco a seguito dello scioglimento del consiglio comunale sulle aliquote della Tasi, dei vecchi assessori esce di scena solo Giancarlo Marinaci. Firmati oggi pomeriggio i decreti di nomina

Il Comune di Nardò.

NARDO’ – E’ stata ufficializzata nel pomeriggio di oggi la composizione della nuova giunta comunale di Nardò. Entra nella squadra di governo guidata dal sindaco Marcello Risi un nuovo assessore: Cosimo Natalizio (Politiche comunitarie, Cultura e spettacolo) già candidato nella lista “Noi x Nardò” che nelle amministrative del 2001 aveva sostenuto Giancarlo De Pascalis proprio contro Marcello Risi all’interno di una contesa tutta di centrosinistra.

Confermato come vice sindaco Carlo Falangone (Welfare e Istruzione), ribadita la fiducia anche ad Antonio Filograna (Lavori Pubblici), Giuseppe Tarantino (Bilancio, Tributi e Polizia locale), Maurizio Leuzzi (Urbanistica e Turismo), Flavio Maglio (Attività produttive e Sport) e Francesca De Pace (Ambiente, Parchi e aree marine, Servizi ecologici e Pari opportunità). Esce invece di scena Giancarlo Marinaci.

L’azzeramento della giunta precedente si era concretizzato il 10 settembre scorso quando l’assenza di cinque consiglieri di maggioranza – Losavio, Muci, Luci, De Trane a Antonazzo –, ai quali si era aggiunto Calabrese che ha lasciato l’aula al momento della verifica, aveva fornito all’opposizione la possibilità di far venir meno il numero legale necessario per l’apertura dell’assise cittadina chiamata e esprimersi sulle aliquote della Tasi, il tributo sui servizi indivisibili. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

Torna su
LeccePrima è in caricamento