Notizie da Nardò

Piange il cielo, ride il Nardò: salvezza leggendaria

Una gara che resterà nella storia del calcio granata: sotto di un gol, gara sospesa per il temporale. Poi si riprende e nel finale, inattesa doppietta. 2 a 1 sul Locorotondo

Una formazione del Nardò (fonte: www.nardocalcio.com)-2
Si potrebbe chiamare in causa il calcio inglese, con i suoi sconvolgenti capovolgimenti di fronte sotto cieli gravidi di pioggia. E invece è successo nel Salento. Davanti, Nardò e Locorotondo, i primi in lotta per la salvezza, i secondi, per la promozione nel campionato d'Eccellenza. Sopra di loro, nuvole color del piombo, che si trasformano prima in pioggia, poi in tempesta rovinosa. Fino a quello che poteva sembrare un epilogo drammatico, e che si è trasformato in gioia incredibile.

Dopo un primo tempo ad armi pari, ecco i baresi che passano in vantaggio intorno al 25' della ripresa. Punizione di De Blasio, palla velenosa sotto l'incrocio. Doccia fredda, insomma. Quando si dice: piove sul bagnato. E sì, perché lei, intanto, la signora palla, ad un certo punto quasi non ce la fa più a camminare. Il terreno è ormai un pantano, l'arbitro decide di sospendere i giochi. Il mondo si ferma al 35esimo e per un quarto d'ora non si sa come andrà a finire. Fino a quando il direttore di gare decide che si può riprendere. Forse sarebbe stato meglio rinviare, forse sarebbe stato meglio lasciare le cose così, andare a casa e riprendere il tutto un'altra volta. Visto lo svantaggio.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E invece, ecco l'eroica reazione. Al 42' Nobile insacca e scarica la rabbia, al terzo di recupero, l'inattesa stoccata vincente, con Parente. Lo stadio impazzisce di gioia, il Nardò agguanta la salvezza in una partita che il direttore generale, Massimo Alemanno, contattato telefonicamente al termine, ha definito "semplicemente leggendaria". Poi, il collegamento s'è perso. Sì, perché negli spogliatoi, il finimondo: tutti sotto le docce, dirigenti compresi, con tanto di vestiti. E' festa, il Nardò è salvo. Lo dice la matematica e non fa niente che il cielo pianga: i granata, oggi, se la ridono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si scontra con un'auto e vola dalla bici, grave un 11enne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • In acqua per fare snorkeling, annega mamma 44enne in vacanza

  • Auto reimmatricolate in Italia con documenti falsi: un salentino nei guai

  • Malore mentre si trova in acqua: riportato a riva, ma ormai senza vita

  • Paura sulla tangenziale: ragazza perde il controllo e finisce sul guardrail

Torna su
LeccePrima è in caricamento