Notizie da Nardò

Pronta l’area mercatale a Nardò. Da venerdì nuova casa per gli ambulanti

Domani l'inaugurazione dell'area di viale della Resistenza destinata ad ospitare il mercato settimanale che si trasferisce dopo oltre quarant'anni. Il 5 dicembre ambulanti nella nuova sede realizzata grazie al piano di riqualificazione delle periferie

NARDO’ – Il mercato settimanale del venerdì in quel di Nardò è pronto a traslocare. E dopo oltre quarant’anni di permanenza a ridosso del centro cittadino, ora per ambulanti e bancarelle è tempo di trovare collocazione nella nuova area mercatale della zona della 167, a ridosso del viale della Resistenza e della sua diramazione alle spalle del complesso “Arca Palace”, e nei pressi della farmacia comunale, del distretto sanitario della Asl e di Corso Italia. Da venerdì prossimo 5 dicembre dunque ci sarà lo spostamento nella nuova area attrezzata come disposto recentemente dal Consiglio comunale di inizio novembre chiamato ad aggiornare il Piano del commercio su aree pubbliche con l’approvazione del cambio di destinazione del mercato settimanale.

Domani mattina, alle 10, invece ci sarà l’inaugurazione ufficiale della nuova area mercatale alla presenza del sindaco Marcello Risi e degli amministratori in carica, ma anche componenti dell’esecutivo dell’ex amministrazione del sindaco Antonio Vaglio che nel 2009 riuscì ad ottenere il finanziamento delle opere nell’ambito dei progetti Pirp, i programmi integrati di riqualificazione delle periferie, che prevedevano per il quartiere della zona “San Salvatore” di Nardò interventi complessivi per 4 milioni di euro. E’ stato poi l’attuale primo cittadino, Marcello Risi, ha sottoscrivere il 20 dicembre del 2011 con il presidente della Regione, Niki Vendola, il relativo accordo di programma destinato a ridisegnare il volto della periferia neretina e concretizzare il trasferimento del mercato

Dopo la conclusione dei lavori di realizzazione dell’area attrezzata per oltre un milione di euro (consegnati alla ditta aggiudicataria, la Maglio Cosimo di Copertino nel marzo del 2013), nei giorni scorsi il settore attività produttive del Comune di Nardò, di concerto con il servizio Annona del comando di polizia locale, ha completato e aggiornato anche la graduatoria per l’anno in corso degli operatori commerciali assegnatari dei posteggi nel mercato.

SDC10515-2Dal 5 dicembre quindi si riparte dalla nuova ripartizione degli stalli e gli ambulanti lasceranno definitivamente le postazioni allocate da decenni nella zona di Santa Maria degli Angeli, via Libertà, via Raho e via Giannone sino all’altezza dell’ufficio Anagrafe e del palazzetto dello sport. La realizzazione di tale progetto segnerà quindi un avanzamento, non solo sotto il profilo urbanistico della città, ma anche in relazione al miglioramento dei servizi ed alla possibilità concreta di decongestionare l'area urbana fino a questo momento adibita ad uso del mercato settimanale. Nell’area a ridosso di via della Resistenza infatti sono previsti spazi attrezzati anche per l'infanzia, aree commerciali coperte per il reparto alimentari, percorsi pedonali e aree di parcheggio.

Il programma globale del Piano di riqualificazione per un importo complessivo di 4 milioni di euro comprende oltre ai lavori già eseguiti per la sistemazione delle aree scoperte per il trasferimento del mercato settimanale e la realizzazione di spazi polifunzionali per lo spettacolo e il tempo libero (secondo il progetto redatto dal settore Lavori Pubblici), anche i lavori di ristrutturazione edifici di edilizia residenziale pubblica di proprietà dell’ex Iacp in piazza Achille Grandi e Jan Palach, i lavori di ristrutturazione della scuola comunale di via Marinai d’Italia, e la sistemazione delle aree esterne a verde.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Parte la fiammata e la casa prende fuoco: gravemente ustionata una donna

Torna su
LeccePrima è in caricamento