Notizie da Nardò

Rimpasto per la giunta di Mellone. Natalizio, Tollemeto e Puglia i nuovi assessori

Il sindaco neretino spiega il suo punto di vista: “Necessaria un’accelerazione”. Fuori De Tuglie, Plantera e Tedesco. Rimescolate anche le deleghe

NARDO’ – L’ultima decade di agosto porta in dote il rimpasto di giunta a palazzo Personé dove il sindaco Pippi Mellone in queste ore ha ufficializzato gli avvicendamenti nella squadra di Governo.

Il primo cittadino ha inteso da subito aprire la nuova stagione amministrativa dopo poco più di un anno dal suo insediamento con l’obiettivo di rilanciare l’azione amministrativa finora comunque da lui stesso ritenuta del tutto soddisfacente e in totale discontinuità con le scelte politiche del passato.

Tranne che nell’ultimo periodo in cui lo stesso Mellone ammette con una dichiarazione ufficiale di aver “rilevato un po’ di lentezza e amnesie nel lavoro di qualche assessore” e da qui la decisione di procedere con gli avvicendamenti e di calibrare le deleghe. Lasciano il posto in giunta gli ormai ex assessori all’Ambiente, Graziano De Tuglie, alla Cultura e turismo Francesco Plantera, e all’Urbanistica, Giulia Tedesco ai quali subentrano uomini e donne di fiducia del sindaco neretino e del suo movimento di Andare Oltre, quali il già presidente del consiglio comunale Ettore Tollemeto e la consigliera Giulia Puglia, con in più la promozione nell’ambito dell’esecutivo anche per Mino Natalizio attuale coordinatore del parco naturale di Portoselvaggio.

Il nuovo rimpasto ha comportato da subito una redistribuzione e un arricchimento anche delle deleghe assegnate agli assessori della giunta melloniana. Si tratta del primo vero rimescolamento della squadra di governo attuato dal primo cittadino che il 26 gennaio scorso aveva provveduto ad una prima sostituzione in seno all’esecutivo consolidando e rafforzando la maggioranza con il gruppo legato all’ex candidato sindaco del centrodestra Antonio Vaglio. In quell’occasione fu sancito l’ingresso in giunta di Stefania Albano che sostituì (con delega diversa) l’allora assessore al welfare e politiche sociali, Daniela Dell’Anna.

Ora la nuova composizione della giunta Mellone è così strutturata: Oronzo Capoti, conserva il ruolo di vicesindaco con delega ai Lavori pubblici, manutenzione stradale e illuminazione pubblica; Stefania Albano ottiene le nuove deleghe agli Affari generali, servizi demografici e statistici, toponomastica, pari opportunità, qualità dei servizi al cittadino, diritti civili e volontariato; Mino Natalizio è il nuovo assessore all’Ambiente, parchi ed aree protette, verde pubblico, servizi ecologici e musei; Gianpiero Lupo è confermato assessore alle Finanze, tributi, gestione e manutenzione del patrimonio e catasto, programmazione e risorse umane; Maria Grazia Sodero, resta assessore alle politiche sociali, politiche per la famiglia, emergenza abitativa, piano sociale di zona, istruzione. Per le new entry di Andare Oltre,  Ettore Tollemeto assegnate le deleghe alla Cultura, polizia locale, urbanistica, rigenerazione e riqualificazione dell’edificato, condono edilizio e lotta all’abusivismo edilizio, demanio, politiche giovanili, innovazione e formazione; mentre per Giulia Puglia ripartire le deleghe allo Sviluppo economico, commercio, industria, agricoltura, sportello unico per le imprese, artigianato, mercati, caccia, turismo.

“I neretini, giustamente, chiedono risposte continue e io sento il dovere di adeguare l’efficacia e il tempismo della mia squadra di governo ai bisogni e alla voglia di crescita della comunità” spiega il sindaco Pippi Mellone commentando la sua scelta, “non nascondo che è una verifica che ritengo necessaria, più o meno ogni dodici mesi, per misurare quanti e quali obiettivi abbiamo raggiunto e quindi per tenere sempre alti gli standard di operatività della giunta. Siamo tutti pro-tempore, me compreso, questo deve essere sempre molto chiaro. Negli ultimi tempi ho rilevato un po’ di lentezza e amnesie nel lavoro di qualche assessore e ho deciso di procedere con gli avvicendamenti e di calibrare le deleghe” ribadisce Mellone, “rilanciamo così l’azione della giunta con gli ingressi di Ettore Tollemeto, Mino Natalizio e Giulia Puglia e tiriamo la volata verso nuovi traguardi, sempre funzionali agli interessi della nostra città. È una giunta oggi complessivamente più giovane, una squadra fresca e competente, ancora più trasversale per provenienze e collocazioni politiche, anche perché non nascondiamo una armoniosa convergenza politica e amministrativa con il presidente della Regione, Michele Emiliano, con l’assessore Loredana Capone e in generale con il percorso dell’ente regionale. Noi abbiamo l’occasione imperdibile di cambiare la città” conclude il sindaco Mellone, “e mi piace pensare a questo come a una bussola di tutto quello che facciamo e che faremo. È ovvio che sono scelte molto sofferte dal punto di vista personale, che non faccio certo a cuor leggero. Per questo ringrazio di cuore Graziano De Tuglie, Francesco Plantera e Giulia Tedesco per la disponibilità e l’impegno che hanno profuso in questo primo anno di amministrazione”. Con le nuove nomine assessorili ci saranno nuovi avvicendamenti anche nell’assise comunale dove sono pronti a subentrare come primi dei non eletti i consiglieri di Andare Oltre, Antonio Romano e Marcello Greco, e per lo scranno della presidenza la maggioranza potrebbe blindare l’attuale vicepresidente vicario Andrea Giuranna.       

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Parte la fiammata e la casa prende fuoco: gravemente ustionata una donna

Torna su
LeccePrima è in caricamento