Notizie da Nardò

Furti, preso 32enne sfuggito al blitz. Nuovi guai per un giovane: insultava carabinieri su Instagram

Il 32enne apparterebbe al gruppo fermato a maggio per colpi nei parchi fotovoltaici. Un 20enne "posta" video offensivo

Foto di repertorio.

MAGLIE – In due nei guai nelle ultime ore: uno risponde di furto, l’altro di aver offeso l’Arma via social. Nel primo episodio è finito in manette Zahri El Houssine, un 32enne marocchino, accusato di furto in concorso pluriaggravato commesso a NardòZAHRI EL HOUSSINE-2I militari del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Maglie hanno infatti eseguito l’arresto come ulteriore sviluppo di un’attività cominciata già nella scorsa primavera.

Durante quell’indagine, i militari magliesi fermarono sette individui, ritenuti componenti di una banda specializzata in furti negli impianti fotovoltaici. Nonostante l’imponente dispiegamento di forze e l’accurata predisposizione del servizio da parte dei militari, il 32enne magrebino era riuscito durante il blitz a fuggire strisciando in un campo di grano con erba molto alta, approfittando dell’oscurità e della nebbia. Ma a distanza di mesi è stato acciuffato dai militari. Per oltre un anno, i “soci” di quella banda avevano infatti saccheggiato parchi tra Lecce, Brindisi e Taranto. Di quel gruppo faceva parte anche un minorenne, poi denunciato per essersi impossessato di 25,5 quintali di cavi da un sito di Nardò.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Lecce, il secondo fatto di cronaca. Nella mattinata di oggi, infatti, I militari della stazione di Santa Rosa hanno denunciato A.D.D., un 20enne del posto: il ragazzo avrebbe postato su Instagram un video offensivo nei confronti dei carabinieri. Lo sfondo delle riprese era proprio la caserma dell’Arma di Santa Rosa. Con parole offensive, il ragazzo ha evidenziato come fosse cessato l’obbligo di presentarsi in caserma, senza però mettere in conto che sarebbe finito nuovamente nei guai di lì a poco. Il video è stato immediatamente rimosso e il ragazzo denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento