Notizie da Nardò

Ispettori ambientali, bilancio dei controlli. Info, multe e scovate discariche

Primo rendiconto dell’attività dei dieci ispettori incaricati dal Comune di vigilare sul conferimento e l’abbandono di rifiuti. Verifiche in area mercatale, negozi e marine. Bonifiche a Boncore

I controlli degli ispettori ambientali

NARDO’ - Arriva il primo rendiconto sull’attività degli ispettori ambientali incaricati dal Comune di Nardò di monitorare il territorio per fronteggiare l’abbandono irregolare dei rifiuti e sensibilizzare sulle correte pratiche della raccolta differenziata. Ed è stata un’estate di intenso lavoro per gli ispettori comunali, coordinati da Wanda Dolce e in servizio da luglio scorso con il compito di vigilare sulle buone e cattive abitudini ambientali sul territorio neretino. L’attività di vigilanza si è svolta con il supporto e la supervisione degli agenti della polizia locale e dell’assessorato all’Ambiente, retto da Mino Natalizio. I dieci ispettori, muniti di pettorina e tesserino di riconoscimento, hanno vigilato sul rispetto dei regolamenti comunali e delle ordinanze sindacali in tema di deposito, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani, ma hanno soprattutto fornito un’opera di informazione, educazione, prevenzione su comportamenti contrari alla difesa del suolo e del paesaggio e alla tutela dell’ambiente. Gli interventi sono stati in totale una cinquantina e le sanzioni ammontano complessivamente a circa mille euro, ma altre sono in arrivo.

L’attività degli ispettori ambientali si è concentra principalmente nell’area mercatale della zona 167, dove gli operatori sono stati sensibilizzati adeguatamente circa la corretta gestione di scatoloni, materiali, rifiuti organici e altri rifiuti, soprattutto per quanto riguarda la zona delle rivendite alimentari. L’altro fronte è stato quello delle verifiche presso le attività commerciali, soprattutto supermercati, anche in questo caso adeguatamente indirizzati a una gestione corretta della raccolta differenziata. Qualche evidente e reiterata violazione delle norme sulla corretta gestione dei rifiuti è stata riscontrata invece presso qualche attività commerciale e di ristorazione nelle marine, nei confronti delle quali gli ispettori ambientali hanno proceduto ad elevare sanzioni amministrative per un totale di circa mille euro per violazioni delle ordinanze comunali in materia.

Ora l’attenzione degli ispettori ambientali si sposterà sulle corrette modalità di differenziazione dei rifiuti delle residenze private, presso le quali preoccupa il largo utilizzo (che è vietato) dei sacchi neri per lo smaltimento dei rifiuti domestici. Gli ispettori ambientali hanno poi individuato diverse decine di discariche abusive di piccole dimensioni alla periferia della città, soprattutto nella zona di Boncore, e proceduto alla bonifica, sempre grazie all’intervento degli operatori del gestore del servizio dei rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

  • Dopo il tamponamento continua la marcia verso casa senza una ruota

  • Salvini fa il pienone a Squinzano, ma si palesa una larga diffidenza verso Fitto

Torna su
LeccePrima è in caricamento