Notizie da Nardò

La cava come un deposito di rifiuti. Noe appone i sigilli e denuncia un imprenditore

I carabinieri del nucleo operativo ecologico hanno apposto i sigilli ad un'area di 5mila metri quadrati in località Fattizze concessa in uso ad un'azienda del settore estrattivo. Ritrovati inerti di demolizioni, traversine ferroviarie, pneumatici

Un carabiniere del Noe appone la notifica del sequestro.

NARDO’ – Una denuncia per deposito incontrollato e gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non. Il destinatario del deferimento da parte dei carabinieri del nucleo operativo ecologico di Lecce è il legale rappresentante di una società operante nel settore delle attività estrattive.

I militari hanno infatti verificato la presenza di rifiuti depositati in una cava di circa 5mila metri quadrati di proprietà di un imprenditore agricolo, ma in uso all’azienda. in località “Fattizze”, in territorio di Nardò. L’area è stata sottoposta a sequestro preventivo d’urgenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il materiale ritrovato è costituito da inerti di demolizioni edili, pilastri di cemento armato, plastica, rifiuti ferrosi, pneumatici, traversine ferroviarie e filtri per autovetture. L’autorità giudiziaria e quella amministrativa sono state informate per i provvedimenti di competenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento