Notizie da Nardò

Lungomare e pista ciclabile, Mellone accelera. Progetto ok e cantiere a marzo

La giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo e il crono programma per gli interventi di riqualificazione del lungomare dalle Quattro Colonne a Santa Caterina

NARDO’ - Dopo il ripristino immediato dell’agibilità del tratto del lungomare tra Santa Caterina e Santa Maria al Bagno, funestato dalle mareggiate del 14 novembre scorso, l’amministrazione comunale di Nardò guarda all’immediato futuro e come annunciato accelera per il progetto di riqualificazione complessivo. Un intervento per una spesa complessiva di 2 milioni e 990 mila euro con cantiere previsto a partire da marzo del prossimo anno. Il via libera formale è arrivato nella seduta di questa mattina della giunta comunale di Palazzo Personé con l’approvazione del progetto esecutivo che prevede la riqualificazione del lungomare tra le Quattro Colonne e la marina di Santa Caterina con la realizzazione di un lungo percorso ciclabile per oltre tre chilometri. Pista ciclabile che si snoderà da piazza Shalom, nella zona delle  Quattro Colonne, dove si svolge il mercato, sino all’area parcheggi di via Cantù a Santa Caterina, a pochi metri dal mare e immersi in un contesto interamente riqualificato e valorizzato

La “passerella” ciclabile è stata suddivisa in più tratti, tutti quasi interamente su corsia riservata a doppio senso di marcia, ricavata sul marciapiede (lato mare) e adiacente alla carreggiata stradale. Il percorso sarà promiscuo, pedonale e ciclabile, nelle due piazzette di Santa Maria e Santa Caterina e sarà arricchito da spazi verdi. Il muro che oggi divide la scogliera dal marciapiede sarà abbattuto e al suo posto verrà realizzata una linea composta da moduli di ringhiera di sei metri, vista mare, alternati a setti murari di tre metri, che saranno in conci di carparo su via Emanuele Filiberto e in pietra a secco in via Cantù, con l’obiettivo di richiamare l’esistente. Lo stesso marciapiede di via Emanuele Filiberto sarà pavimentato a pietra di Trani. L’intervento prevede il rifacimento della pubblica illuminazione lungo via Filiberto e l’inserimento di faretti da incasso nei setti murari per illuminare il percorso pedonale, che starà in mezzo tra la linea di parapetto e la pista ciclabile.

Il lungo lavoro dei progettisti ha permesso di ricavare al termine dei lavori lo stesso numero di stalli di parcheggio che esistono oggi e di non dover limitare a un unico senso di marcia il lungomare che resterà quindi a doppio senso. Un intervento di riqualificazione, peraltro, provvidenziale dopo la mareggiata del 12 e 13 novembre scorsi che in più punti ha distrutto il vecchio muro in pietra del lungomare. “A marzo apriremo l’ennesimo cantiere” annuncia il sindaco Pippi Mellone, “un intervento questo che renderà il tratto tra Quattro Colonne e Santa Caterina un lungomare tra i più belli di Puglia, dove sarà possibile camminare e pedalare in pieno comfort e in sicurezza e con una vista mare mozzafiato. Per fortuna, avevamo abbondantemente impostato la riqualificazione, che dopo la mareggiata sarebbe stata in ogni caso obbligata”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto in questione è stato candidato all’avviso pubblico per il finanziamento di piste ciclabili “Sulla buona strada-Comuni in pista”, frutto di un accordo tra Anci, Federazione ciclistica italiana e istituto per il Credito sportivo, ed è stato ammesso a finanziamento per 2 milioni e 990 mila euro, che il Comune restituirà tramite un vantaggioso mutuo a tasso zero per i primi quindici anni e a tasso agevolato per i restanti dieci. I prossimi passi sono l’indizione della gara di appalto mediante il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa e l’assegnazione dei lavori, della durata di un anno e che inizieranno a marzo con sospensione nel periodo estivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento