Notizie da Nardò

Prenota con Ryanair per le Canarie, ma la carta di credito era di un altro

Pierluigi Calignano, 26enne ma residente a Nardò, è indagato ricettazione. Perpetrata online. L’avviso di conclusione delle indagini preliminari, a firma del pm Carmen Ruggiero, gli è pervenuta al posto dell’agognata vacanza per mano degli agenti di polizia del commissariato

Fuerteventura (@TM News/Infophoto)

NARDO’ – Pierluigi Calignano, 26enne nativo di Lecce, ma residente a Nardò, è indagato ricettazione. Perpetrata online. L’avviso di conclusione delle indagini preliminari, a firma del pm Carmen Ruggiero, gli è pervenuta al posto dell’agognata vacanza per mano degli agenti di polizia del commissariato neretino, che l’hanno anche denunciato per furto aggravato, al termine di altri accertamenti.

La vacanza in questione è quella prenotata per Fuerteventura, isola delle Canarie, da fruire nel periodo tra novembre e dicembre. A spese di un altro, secondo gli investigatori diretti dal vicequestore aggiunto Pantaleo Nicolì. Un malcapitato 41enne che, alla fine di luglio, mentre era beatamente al mare, a Santa Caterina, si vide recapitare un sms dalla sua banca. Transazione in porto, 417 euro a favore della compagnia aerea Ryanair, attraverso una carta di credito intestata alla moglie.

Avrà rischiato l’infarto. Ryanair? E chi sta partendo? Capendo subito di essere vittima di qualche forma di raggiro, pensò bene di bloccare la carta. Ma l’operazione, nel frattempo, era stata portata a termine. Colto da una seconda, terrificante intuizione, s’infilò in fretta e in furia in auto e tornò di corsa a casa sua, a Nardò. Per accorgersi che in sua assenza erano entrati i ladri che oltre alla carta, avevano portato via alcuni monili di poco conto e un robot da cucina.

A quel punto, non potette fare altro che recarsi al commissariato per sporgere denuncia. I poliziotti avviarono subito l’indagine e fecero le prime scoperte. Si arrivò quindi a Calignano, volto a loro ampiamente noto, sospettando che fosse stato egli stesso a mettere a segno il furto nell’abitazione, per poi concedersi pure una vacanza con la famiglia: tre persone in tutto. Peccato che l’inchiesta sia andata avanti. E che ora sia arrivata anche la chiusura delle indagini preliminari. Il giovane rischia il processo, invece di una visita nelle isole subtropicali spagnole.

Calignano non è peraltro nuovo alle cronache. Lo scorso anno fece clamore il suo arresto con un altro giovane. Nel suo caso specifico, rispondeva di furto sul set del film “Sei mai stata sulla luna?” di Paolo Genovese, per il quale erano presenti in quei giorni nel Salento attori come Raoul Bova, Sergio Rubini e Neri Marcorè. Al suo presunto complice era stato anche attribuito un tentativo di estorsione ai danni della troupe.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Respingendo le altre accuse, i due ammisero comunque il colpo. Nel settembre del 2014 avrebbero forzato uno dei due camion della troupe che erano parcheggiati in un vicolo per portare via apparecchiature cinematografiche, fra cui walkie-talkie, per un valore di circa 7mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento