Notizie da Nardò

Rimosso il semaforo della discordia in zona Pagani. Novità per la viabilità

Nonostante le perplessità di residenti e associazioni il Comune ha disposto oggi il "trasferimento" dell'impianto semaforico di via Gallipoli. Regolerà l'incrocio di via Secchi

Il semaforo della discordia, in zona Pagani

NARDO’ - Le ultime novità in tema di viabilità sul territorio di Nardò partono dalla rimozione dell’impianto semaforico in zona Pagani, spostato su disposizione dell’amministrazione comunale in un'altra zona del centro cittadino. Dopo alcune settimane di dibattito e di motivate proteste da parte di alcuni residenti, con il portavoce Gino Balducci, e i rilievi del presidente dell’associazione alla “Conquista della Vita”, Walter Gabellone, il Comune non ha inteso fare retromarcia sulla decisione assunta dalla giunta comunale e questa mattina si è data esecuzione anche alla relativa ordinanza firmata nell’aprile scorso dal comandante della polizia locale, Cosimo Tarantino, che di fatto contempla le variazioni sulla disciplina della viabilità su viale Gallipoli. Ma il tema della sicurezza in zona Pagani resta comunque sempre delicato.  Intanto questa mattina si è provveduto a rimuovere il semaforo di via Gallipoli posto da alcuni anni prossimità di via Achille Benegiamo e via Luciano Leonardo.

L’amministrazione comunale ha inteso in questo modo risolvere quella che è stata definita “l’incongruenza di un semaforo che non regolava l’avanzamento delle correnti di traffico in una intersezione stradale, come invece prevede il codice della strada”. Per alcuni dei residenti e per l’associazione che si batte per la sicurezza stradale, che hanno promosso anche una raccolta di firme e inoltrato istanze all’indirizzo dell’amministrazione comunale, quell’impianto semaforico sarebbe invece dovuto rimanere al suo posto e attivo in un tratto di strada alquanto trafficato e pericoloso. Per ovviare alle problematiche inerenti la sicurezza il Comune ha istituito il senso unico di circolazione sul primo tratto di via Achille Benegiamo (con divieto di accesso su via Gallipoli), allo scopo di eliminare le immissioni di automobili dalla stessa via sulla strada principale dei Pagani. Dal Comune e dal comando dei vigili di via Crispi si rammenta anche che nei prossimi giorni sarà installato anche un attraversamento pedonale rialzato di ultima generazione, che dovrà indurre chi percorre via Gallipoli a farlo a velocità ridotta, oltre alla segnaletica luminosa e sonora. Un altro analogo attraversamento peraltro, sarà installato anche su via Galatone, all’altezza dell’ex istituto agrario, oggi sede della protezione civile, dove spesso la velocità delle auto in transito è sostenuta e quindi potenzialmente pericolosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il semaforo rimosso in via Pagani servirà ora a porre rimedio ad un’altra situazione molto critica della viabilità cittadina, cioè l’incrocio di via Secchi con le vie Gregorio Leone e Pantalei Tagliate (nella zona alle spalle dell’ex ospedale), spesso teatro di incidenti. “L’obiettivo è risolvere le tante situazioni critiche della viabilità in città, due delle quali sono appunto l’incrocio incustodito di via Secchi e il tratto di via Galatone percorso spesso a velocità folle” spiega il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Oronzo Capoti, “noi facciamo le cose nell’interesse generale, non di pochi privilegiati che in passato hanno preteso benefici assurdi come il semaforo di via Gallipoli. Questo non significa essere indifferenti alle legittime osservazioni e richieste di residenti e automobilisti, dal momento che non togliamo semplicemente il semaforo, ma garantiamo sicurezza con il senso unico su via Benegiamo, con l’attraversamento pedonale e con la segnaletica luminosa e sonora”.                                                                                

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

  • Dall’epidemiologo “supposte di realismo”: al Sud a rischio il 99 per cento dei cittadini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento